Excite

Victoria Beckham apre il suo primo negozio a Londra: più di 500 metri quadri e iPad come casse

  • Getty images

Il grande giorno è arrivato: giovedì 25 settembre Victoria Beckham, dopo tante soddisfazioni nella moda, inaugura il suo primo negozio di abbigliamento a Londra. Solo poche settimane fa l'ex Spice ha presentato la sua ultima collezione a Londra, ma quello del negozio è un passo ancora più importante, perché rappresenta la nascita del primo vero contatto tra il pubblico che acquista i capi di Victoria Beckham e la stilista.

Victoria Beckham, le foto dell'abito del matrimonio su Instagram

Il negozio in questione si è fatto attendere, ma si prepara a diventare un'esperienza di shopping totalmente inedita. Dalla conformazione dello shop di Dover Street alla filosofia che lo anima, niente è scontato.

Come rivelato dal Daily Mail, la prima evidente novità di questo enorme negozio, oltre 500 metri quadri disposti su tre piani, si trova proprio all'ingresso. Nello shop di Victoria Beckham, infatti, non esiste una vetrina. O meglio, il vetro c'è ma è una semplice, grande finestra, dove non verranno esposti capi in evidenza e una porta scorrevole per entrare. Per ammirare il negozio, che da fuori sembra innocuo e piuttosto minimal, saremo cosatretti ad entrare.

Una volta all'interno, ci aspetta un negozio che ci sembrerà più che altro un vero e proprio showroom: negli spazi immensi, lo stile è minimal, con i capi della collezione pret a porter e gli accessori che pendono dall'alto grazie a lunghe catene dorate. I piani sono tra loro comunicanti e permettono di vederli contemporaneamente.

Gli spazi in cui muoversi sono tantissimi: da quello coloratissimo dedicato alle borse, a quello degli accessori in pelle, fino all'area con i pezzi più economici del brand Victoria Victoria Beckham diposti su una sorta di percorso a Zig Zag che, secondo quanto riporta il Daily Mail, ricorda le iniziali della stilista.

I camerini, come è logico che sia in un ambiente così vasto, sono molto ampi, con tanto di panca per sedersi.

A mancare, invece, saranno le casse, considerate troppo brutte da Victoria Beckham. Al loro posto, come accade negli Apple store, degli iPad più essenziali e high tech dei classici registratori di cassa.

Nonostante lo shop possa sembrare, dai dettagli, piuttosto pretenzioso, l'intento di Victoria Beckham è esattamente opposto. La filosofia è quella di trattare chi entra nel negozio come fosse il primo e l'ultimo cliente e di far trovare ad ognuno di loro quel che cerca ad ogni costo. Victoria riuscirà a far entrare il suo negozio nel cuore delle shopping addicted londinesi?

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017