Excite

Una borsa per ogni occasione: galateo della bag

  • Foto:
  • hermes.com - gucci.com - chanel.com

Borsa, borsa delle mie brame... Grande, piccola, griffata o di marca ignota, la borsa è senza dubbio l'accessorio per eccellenza, il più prezioso alleato di ogni donna. Perché contiene - fidata e discreta - tutto quello che può tornare utile in un'interminabile giornata di lavoro, a un evento importante o durante un weekend di relax. Ecco allora qualche suggerimento per scegliere quella più adatta a ogni occasione.

  • In ufficio via libera ai modelli maxi. La hobo - morbida e con il manico regolabile da portare a tracolla o monospalla - è senza dubbio quella che più si presta a essere 'riempita' di cartelline portadocumenti, agenda, libri, astucci, cellulare e - ovviamente - tutto il necessaire per il make up. Ma non solo: può anche contenere un paio di scarpe di ricambio tipo le ballerine arrotolabili Footzyrolls (utilissime dopo aver corso per tutto il giorno da una riunione all'altra) e... Un'altra borsa! Se dopo il lavoro infatti avete in programma una serata con le amiche, con il 'sistema matrioska' avrete a disposizione una mini bag per affrontare la calca dell'aperitivo senza portarvi appresso tutta la casa. Se invece dopo l'ufficio vi aspetta più prosaicamente la spesa, sostituite il modello da sera con una shopping bag: di cotone, di pelle o di nylon è comoda, chic e fa bene all'ambiente.

Modalu: le borse da giorno preferite da Pippa Middleton

  • Se volete fare un investimento a lungo termine, un evergreen del maxi è senza dubbio la Birkin, che grazie alla sua inimitabile linea a trapezio 'smussata' e ai manici lunghi può essere utilizzata anche per il dopo ufficio. E lo stesso vale per la Kelly e per la Jackie's, tutte borse che hanno scritto un pezzo di storia dello stile e che rappresentano il top della moda giorno per il lavoro e il tempo libero. La Birkin originale è ovviamente Hermès, così come la Kelly, mentre la Jackie's è un modello icona di Gucci. Sempre da giorno, ma meno impegnative sono le forme a baguette e a bauletto, la Bugatti - dalle linee smussate come la Jackie's ma solitamente rigida come la Birkin - e la tote bag, decisamente più sportiva e adatta alle ragazze più giovani.

Chanel e la Boy Collection, borse senza tempo

  • Per una cerimonia, per l'aperitivo - a meno di non possedere uno dei modelli iconici di prima - e per una serata elegante, meglio invece puntare sul piccolo. E' molto più chic e le dimensioni mini permettono anche di osare con colori e materiali. In questo caso la scelta è tra borsette con e senza manico. Nel primo tipo rientrano la baguette e la 2.55, che nella versione classica di Chanel - nera o bianca, in pelle di agnello rivoltata e impunturata a rombi, con tracolla a catenella - rappresenta un must assoluto della moda. Della seconda categoria invece fanno parte le clutch - con la tipica forma a portamonete - la minaudiere bag - rettangolare, di solito con apertura a scatto - e l'intramontabile pochette, con chiusura zippata.

Macaron clutch bag, l'eleganza easy di Kenzo

  • In tutti i casi, un occhio di riguardo va all'abbinamento. Se una volta era impensabile presentarsi con borsa, cintura e scarpe di colori o - peggio ancora - stili diversi, oggi non è più così. 'Staccare' è concesso, soprattutto quando la bag è molto impegnativa (con stampe, loghi e colori strong, per intenderci) e quando l'occasione non è formale o è sportiva. Meglio invece coordinarsi nelle serate importanti o alle cerimonie, ma anche qui spazio al buonsenso: se scegliete il classico all black con pochette o clutch in oro - per dire - meglio cintura e scarpe nere, magari di vernice ma nere. L'eccesso, come quasi sempre nella moda, è un rischio e chi non lo sa portare può come niente scivolare dall'eleganza al kitsch.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017