Excite

Ukrainian Fashion Week 2014: la moda incontra la protesta Maidan sull'orlo della guerra

  • Getty Images

La Fashion Week in Ucraina non risente dell'eco di guerra e mantiene il suo spirito, ma con un occhio alla protesta che prosegue da mesi sul suo territorio. Si è aperta a Kiev la settimana della moda ed è partita con una musica malinconica e delle luci soffuse. Sembra quasi un mondo parallelo quello del complesso artistico del Mystetskyi Arsenal, dove paradossalmente non ci si sente per nulla in un paese sull'orlo della guerra.

Guarda le foto di Katy Perry che ha sfilato per Moschino alla Milano Fashion Week 2014

Gli abiti che sfilano sono molto aggressivi e giovanili. Pantaloni attillati, stivaletti con tacchi coadiuvati a labbra rosso fuoco. Saranno più di 40 gli stilisti che sfileranno nei sei giorni di passerella, con le forze russe al confine della Crimea che minacciano di invadere l'Ucraina. Però, la moda non conosce guerra e, così, gli stilisti e gli organizzatori insistono nel portare avanti il loro show e mandare contestualmente un messaggio per l'Europa e il resto del mondo, ma anche diretto agli abitanti del loro paese.

Inizialmente si era pensato a un rinvio della settimana della moda Ucraina, viste le condizioni, ma la situazione in Crimea ha convinto il team a farla proprio ora per mostrare al mondo e al popolo che gli ucraini sono forti e mantengono le loro posizioni e la loro autenticità. Alcuni dei designer presenti all'evento erano anche tra coloro che hanno sostenuto il movimento Maidan, per rovesciare il governo filo-russo nel mese scorso. Molti stilisti stranieri non si sono presentati all'appello, date le circostanze, ma gli organizzatori non hanno mollato. Volevano dimostrare che la moda ucraina è un business vitale e stabile come in ogni altro pese del mondo e che si può ancora lavorare con loro, al di là della situazione politica.

In occasione dell'evento, però, hanno preferito tenere lontane le celebrità e i party sfarzosi, concentrandosi di più sul tema professionale della Ukrainian Fashion Week. Molti degli stilisti si sono trovati a lavorare in condizioni estreme e hanno dovuto portare avanti la loro attività nel bel mezzo della protesta Maidan. C'è stata anche una stilista, Liliya Poustovit, che ha confezionato la propria linea nei colori giallo pallido e blu, in onore della bandiera ucraina. Nonostante la tragedia che questo paese vive, il messaggio di forza e determinazione sarà portato anche dalla moda, che normalmente invece crea un momento di evasione rispetto alle tematiche quotidiane.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017