Excite

Le scarpe da lavoro: da indumento puramente tecnico a oggetto di moda

  • ospop.com

La scarpa che torna a far parlare di sé nella stagione invernalenon sono è solo quella rigorosamente da passerella e prevalentemente made in Italy, la novità assoluta sul mercato sono le scarpe da lavoro. Prova ne sono le One small point of pride, nate come scarpe da lavoro in Cina, sono ormai sneakers trendy e alla moda, da indossare in ogni occasione.  Queste scarpe, per l'uomo e per la donna, sono prodotte ancora a mano e realizzate in un particolare canvas che le rende molto resistenti ma allo stesso tempo confortevoli da indossare. La suola presenta uno speciale grip che garantisce una maggior stabilità e l'intersuola dal design derivante dal mondo dell'atletica e delle competizioni da un ottimo sostegno al piede. Segno distintivo, un particolare ideogramma “gong”, che in cinese significa “lavoro”. Il prezzo è assai contenuto al pubblico, di circa 80 euro. Le Ospop sono presentate, oltre al colore storico “pine”, in altre varianti come il giallo, il rosso, il gesso, il nero, il blu, l'arancio e il tabacco.

Altra scarpa destinata a diventare di culto, sono le Red Wing Shoes, la vera essenza delle calzature da lavoro americane di qualità. Le collezioni presentano una vasta gamma di scarpe, tre, i classici modelli della collezione Red Wing (Engineer, 875 e 877), realizzati interamente a mano, per garantire il massimo del comfort e della resistenza. Altro modello presentato dal brand sono le Red Wing 101, originariamente la scarpa dei policeman e dei postini agli inizi degli anni 50. Scarpa nera dal disegno pulito, ma con il vantaggio di una particolare soletta modellabile che garantiva il massimo del comfort per chi doveva star in piedi e camminare anche per dieci ore il giorno.

Un occhio rivolto all'America anche in tema di anfibi, protagonisti dei più importanti movimenti giovanili del passato e ora anche delle passerelle. Le Dr Martens, le "scarpe da lavoro" per antonomasia sono realizzate utilizzando una pelle "Palatino" morbida e lucida. Nate per soldati, prima, e lavoratori, dopo. Le indossavano operai e postini. Persino i poliziotti. Queste scarpe grazie alla suola brevettata ad aria, affaticano meno il piede e la schiena, rispetto alle normali calzature. Si può poi passare all'esatto opposto con le scarpe della linea Kailia. Si tratta di scarpe ''etiche'', dal momento che massima è l'attenzione al luogo dove vengono prodotte - generalmente si tratta di piccoli laboratori artigiani - e in quali condizioni; "ecologiche", poiché non vengono utilizzati materiali dannosi per l'ambiente; e infine "vegane", ovvero realizzate con material prime non di origine animale.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017