Excite

Sandali altissimi: come e quando indossarli

  • Foto:www.alexandermcqueen.com/

La scelta di indossare sandali altissimi è senza dubbio coraggiosa: tuttavia, il coraggio va premiato. Bisogna essere in grado, però, di orientarsi tra i diversi tipi di calzature, in maniera tale da scegliere quelli più adatti per una certa occasione e per un certo tipo di abbigliamento.

Per ogni occasione

Effettivamente, comunque, il sandalo rappresenta un genere di calzatura che si adatta a ogni vestito: a mano a mano che l’altezza del tacco aumenta, però, le cose cambiano. Insomma, un tacco di sette o otto centimetri non può essere portato in maniera disinvolta da chiunque. Ecco spiegato il motivo per cui è importante saper scegliere il giusto sandalo: ciò significa, per prima cosa, decidere in quali punti si desidera avere le aperture: nella parte posteriore, sul davanti, ai lati. Inoltre, è fondamentale decidere se e quali accessori il sandalo in questione deve avere: cristalli, fiori, brillantini o altro.

Comodità

L’elemento da cui non si può prescindere, però, rimane la comodità: e su sandali altissimi non è certo un fattore di poco conto. Comodità vuol dire essere in grado di rimanere perfettamente in piedi su un tacco consistente, ma anche saper portarlo, camminare in maniera sciolta e disinvolta e soprattutto reggerlo per lungo tempo. Quest’ultimo punto, in particolare, merita di essere messo in evidenza: evitiamo di indossare tacchi altissimi se andiamo a fare una scampagnata, oppure se ci aspetta un giorno intero a camminare per fare un giro turistico di una città: i nostri piedi ce ne saranno grati.

Curiamo i piedi

Concludiamo segnalando che un sandalo molto alto risalta molto di più se viene decorato con strass, paillettese perline, dotate di un impatto visivo decisamente notevole. Un ultimo consiglio: il sandalo lascia il piede in bella evidenza: quindi il piede deve essere curato, non trascurato, trattato con creme idratanti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017