Excite

Saldi estivi 2014, date calendario: da Roma a Milano e Torino, le spese pazze hanno inizio

  • Getty Images

È vero, siamo solo a maggio e sembra un po' presto per iniziare a parlare di saldi estivi 2014 e di calendario di inizio, ma con l'arrivo della bella stagione arriva anche la febbre da shopping ed è bene pianificare bene i propri acquisti, per capire quanto conviene attendere i ribassi.

Ancora non sono state pubblicate tutte le date regione per regione, ma possiamo dire con certezza che la partenza dei saldi estivi 2014 è sicuramente prevista per il primo week end di luglio.

Da sabato 5 luglio, quindi, i cancelli dei negozi saranno pronti ad accogliere una vera e propria invasione di shopping addicted. Vediamo ora le date di partenza nel dettaglio delle grandi città in cui l'evento è particolarmente atteso.

Torino

A Torino e negli altri capoluoghi del Piemonte, i saldi dovrebbero partire sabato 5 luglio, e continuare fino a domenica 31 agosto per 8 settimane. Lo shopping torinese è particolarmente atteso, visto che nel centro di Torino si trovano tutti i maggiori marchi di alta moda e di retailer low cost.

Milano

A Milano si dovrebbe cominciare da domenica 6 luglio, anche se si sta profilando la possibilità di iniziare già a luglio con un mese di pre-saòdi. Se i consumatori sono entusiasti per questa prospettiva, meno felici si stanno rivelando i commercianti, che hanno annunciato di appoggiare l'iniziativa solo se i ribassi saranno regolati e limitati rigidamente a singoli capi.

Roma

A Roma i saldi estivi inizieranno domenica 6 luglio, e continueranno per le sei settimane successive fino a domenica 17 agosto.

Firenze

A Firenze e nel resto della Toscana i saldi inizieranno sabato 5 luglio e continueranno per 60 giorni.

Venezia

Anche a Venezia si comincia sabato 5 luglio e si conclude il 31 agosto. Diverse le date nel distretto di Bolzano e in quello di Trento: in quest'ultima sono i commercianti a decidere in modo indipendente quando applicare gli sconti.

Prima di lanciarsi nei saldi, è bene ricordare le tre regole base dell'acquisto in tempo di sconti, per evitare di trovarsi in situazioni spiacevoli. In primis, la chiarezza del prezzo: devono essere ben visibili il prezzo originario, quello scontato e la percentuale di sconto. Il pagamento con carte e assegni va accettato dagli esercenti se queste modalità sono disponibili anche nel resto dell'anno. Importante, infine l'obbligo del commerciante di sostituire la merce in caso di difetti del capo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018