Excite

Saldi di fine stagione: guida all'acquisto consapevole

  • confcommercio.it

Le donne, si sa, amano fare shopping: è il loro passatempo preferito! Ultimamente però, complice la crisi, non tutte dispongono del denaro necessario per acquistare quello che vorrebbero, talvolta non ne hanno neppure per comperare il necessario. Di conseguenza il mercato vestiario ne risente.

I saldi di fine stagione rappresentano una chiave di svolta non soltanto per i consumatori, ma anche per gli stessi commercianti, che, a causa del solito periodo di "magra" che precede l'avvio dei famosi saldi, hanno le casse vuote e "sfornano" pochi scontrini.

Avete visto così tanti capi, ma non avete "money" a sufficienza? La tecnica migliore è l'acquisto di ciò che è realmente necessario a prezzo pieno, poiché, specialmente se sono rimasti pochi capi o poche taglie, il rischio di rimanere a bocca asciutta è dietro l'angolo. Il superfluo, invece, si acquisterà con i saldi.

Da tener presente che, anche se la maggior parte dei commercianti italiani è onesta ed in buona fede, la restante minoranza spesso e volentieri cerca di approfittarne. Accade, infatti, che gli inganni siano dietro l'angolo. Occorre, quindi, controllare il cartellino e il prezzo prima dell'inizio dei saldi, così da poter verificare l'effettivo prezzo scontato. I commercianti, inoltre, sono obbligati ad esporre il prezzo originario, quello scontato e la percentuale di sconto applicata.

E' bene ricordare che per la merce acquistata durante il periodo dedicato ai saldi, è attivo il diritto di recesso, se l'acquisto è difessoso o non conforme alle aspettative. I commercianti prenderanno in considerazione il vostro diritto soltanto se, con il capo, viene presentato anche lo scontrino.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017