Excite

Prada per Il Grande Gatsby, la stilista disegna gli abiti del film di Baz Luhrmann

  • YouTube

C'è grande attesa tra i cinefili per l'uscita de Il Grande Gatsby, nuovo adattamento cinematografico del romanzo di Francis Scott Fitzgerald a opera del regista visionario Baz Luhrmann, dopo quello diretto nel 1974 da Jack Clayton, con Robert Redford e Mia Farrow. Ma a scalpitare ci sono anche trendsetter e fashionisti, dal momento che Prada e Miu Miu hanno contribuito alla realizzazione della pellicola con una collezione di 40 abiti esclusivi da cocktail e da sera.

Prada per Il Grande Gatsby, la stilista disegna gli abiti del film di Baz Luhrmann

Luhrmann ha infatti chiesto all'amica di vecchia data Miuccia Prada di collaborare con la celeberrima costumista Catherine Martin alla creazione del guardaroba della protagonista femminile del film, Carey Mulligan, ottenendo un sì entusiasta. I due del resto hanno già lavorato insieme nel 1996 durante Romeo + Juliet, pellicola per la quale la stilista ha disegnato gli abiti di scena di un giovanissimo Leonardo Di Caprio (qui nei panni di Jay Gatsby), e per l'allestimento della mostra Elsa Schiaparelli and Miuccia Prada's Impossible Conversations al Metropolitan Museum of Art, ottenendo entrambe le volte enorme consenso da parte di critica e pubblico.

Tobey Maguire testimonial di Prada Uomo

Dunque, ecco la decisione di ricostituire il tandem vincente, con in più la collaborazione di quella che è ritenuta una leggenda vivente nel mondo del cinema in fatto di costumi, Catherine Martin. Un team naturalmente di successo, dalla cui ceatività ed esperienza è nata una collezione di abiti di scena che, a detta di chi ha visto le creazioni e dalle prime immagini del film e dai bozzetti che sono circolati, si annuncia come un vero e proprio capolavoro.

I 40 vestiti sono infatti ispirati a una selezione di modelli delle sfilate degli ultimi 20 anni di Prada e Miu Miu ed esprimono in un affascinante gioco di contrasti la dicotomia che è l'anima del film, ovvero l'opposizione tra il mondo glamour e decadente della Vecchia Europa e quello privilegiato della Ivy League, i nuovi ricchi americani. Un mix che prende forma in abiti scintillanti, decorati con cristalli e paillettes, abbinati a pellicce e velluti e caratterizzati da cascate di frange, nella migliore tradizione anni'20. Una collezione, insomma, che è allo stesso tempo ricerca e testimonianza storica e che ha il suo pezzo forte in un abito Prada da sera, d'oro con cascate di cristalli, indossato da Carey Mulligan-Daisy Carraway.

"Sia Baz che Miuccia sono sempre stati affascinati dalla ricerca di forme moderne per liberare i riferimenti classici e storici dai vincoli del passato", ha spiegato Martin parlando dei costumi di scena, paragonando l'operazione sua, del regista e della stilista "di creare un ambiente che inconsciamente il pubblico conosce, pur essendone avulso", alla narrazione 'fuori campo' di Nick Carraway, che "riflette su un mondo di cui fa parte senza appartenergli del tutto".

Il film uscirà nelle sale americane il prossimo 10 maggio, mentre per vederlo in Italia bisognerà aspettare fino al 16 e, a fianco di Leonardo Di Caprio-Jay Gatsby e di Carey Mulligan-Daisy Carraway, annovera tra i protagonisti Tobey Maguire (già testimonial di Prada Uomo) nei panni di Nick Carraway.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018