Excite

Montature per anelli con diamante: le più diffuse nell'arte orafa

  • Cartier.it

L'anello con diamante è uno dei doni più preziosi e ricchi di significato: tradizionalmente usato come pegno d'amore attraverso il modello solitario, questo anello viene spesso regalato dall'uomo alla donna che ama in occasione del fidanzamento e di un anniversario.

L'arte orafa propone numerose versioni di anelli con diamanti, che variano a seconda del materiale utilizzato - solitamento oro, platino o argento - del taglio della pietra e della montatura.

Ecco ad esempio alcuni dei più diffusi modelli di montature per anelli, una piccola guida per chi vuole acquistare o chiedere in dono un prezioso gioiello dall'alto valore simbolico:

Castelletto

In questa montatura la pietra è centrale con due fascette laterali che danno sostegno alla montatura. Le pietre possono essere dello stesso tipo oppure diverse tra loro: molto bello è, ad esempio, un abbinamento con diamente centrale e rubini laterali.

Griffe

La pietra è la protagonista assoluta, in posizione centrale per catturare meglio la luce: si tratta della montatura più diffusa ed amata. La griffe è consigliata per valorizzare pietri di grandi dimensioni e può utilizzare quattro o sei punte. Uno dei modelli più classici è la monatura Valentino con griffe a quattro punte usata per il solitario.

Castone

In questo tipo di montatura la pietra è incastonata nell'anello: si acquista in sicurezza, visto che la pietrà è ben saldata, ma si perde un po' in luminosità.

A tensione

La pietra è tenuta in posizione dalla pressione dell'anello.

A lastra

Questo tipo di montatura è molto usata per le fedi nuziali a cui si vuole aggiungere un punto luce, di solito un unico diamante bianco centrale.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017