Excite

Le misure delle scarpe americane: ecco a cosa corrispondono

  • Gucci.com

Le misure delle scarpe americane sono differenti rispetto ai valori europei. Le taglie delle calzature, infatti, sono espresse da numeri convenzionali, che però cambiano (per esempio, tra Europa e Regno Unito, o, appunto, tra Europa e Stati Uniti).

Meglio larghe

Andiamo, dunque, a scoprire a cosa corrispondono le taglie americane, tenendo sempre presente, in ogni caso, che nell’eventualità in cui acquistiamo tramite Internet scarpe con taglie americane, è sempre opportuno prendere una misura leggermente più larga rispetto alla nostra, ricorrendo, se necessario, a un paio di solette. Meglio scarpe larghe che strette, dunque, anche perché le misure standard naturalmente non tengono conto delle caratteristiche individuali di ciascun piede (per esempio, una leggera artrosi deformante, o un plantare largo del piede.

I valori

Dunque, un 35 italiano corrisponde a un 4.5 femminile, e un 35 e mezzo equivale a un 5. Si sale, così, di mezzo numero in mezzo numero, fino al 37 e mezzo, che è un 7 femminile. Occorre segnalare, però, che le taglie americane fanno differenza tra uomini e donne. Per esempio, non esistono taglie maschili fino al 36 e mezzo, e il 37 è un 4.5 per i maschi (mentre per le femmine è un 6.5). Si salta dal 37 e mezzo al 38 e mezzo (5.5 per gli uomini, 7.5 per le donne), poi si prosegue, di mezzo punto in mezzo punto, con il 39, il 39 e mezzo, il 40, il 40 e mezzo, il 41, il 41 e mezzo. Si salta al 42 e mezzo (11 per le donne, 9 per gli uomini), e infine ecco il 43, ultima taglia femminile. Per i maschi, invece si continua con il 43 e mezzo, il 44, il 45 e il 46, che equivale a un 11.5.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017