Excite

Miss Italia, i trans potrebbero partecipare all'edizione 2015: lo sfogo di Vladimir Luxuria ha funzionato?

  • Facebook, twitter

Miss Italia oltre ogni confine, anche di genere. E' di oggi la notizia, riportata dal Giornale, che il concorso di bellezza più importante del Bel Paese potrebbe aprire le sue porte alle trans operate, trascinando con sé una serie infinita di polemiche su questa scelta, che coinvolgono anche Vladimir Luxuria, che per prima ha invocato questo cambiamento.

Miss Italia 2014: le tappe e le date della kermesse

A riportare lo scoop è Il Giornale, secondo cui Patrizia Mirigliani, matrona della manifestazione, avrebbe parlato della possibilità di accogliere nella competizione anche in transessuali d'Italia, non limitandosi a far gareggiare le donne a tutti gli effetti, ma portando sul carro della kermesse di Salsomaggiore anche chi è nato uomo ma si è sempre sentito di sesso femminile, subendo l'operazione per cambiare genere.

Le indiscrezioni su quest'ultima novità, non confermate dalla Mirigliani, stanno ovviamente scatenando feroci polemiche da parte dei più tradizionalisti e entusiasmo tra gli appartenenti alla categoria transgender. Prima fra queste Vladmir Luxuria: proprio lei infatti ha dato il via al dibattito sull'ingresso nella competizione dei transessuali.

L'ex deputata, pochi giorni fa, ha reso pubblico sui social network il suo secco no all'invito degli organizzatori, che la volevano come giurata di Miss Italia. “Sarò giurata quando toglieranno l'articolo 8 che dice NO alle trans operate! Perché io sì e le altre no? Solo perchè sono famosa?”.

La dichiarazione della Luxuria ha accolto pareri favorevoli e contrari (tra chi appoggia la battaglia di Vladimir ci sarebbe anche la conduttrice dell'edizione 2014 Simona ventura). Nessuno però pensava davvero che la Mirigliani, a capo di una competizione che da sempre dichiara di promuovere una bellezza d'altri tempi, si mostrasse così ben disposta nei confronti di un tema così ostico. A quanto pare invece, esiste la concreta possibilità che le transessuali che hanno subito l'operazione di cambio sesso, diventando donne a tutti gli effetti, possano ambire ad indossare la fascia e la coroncina di Miss Italia già dal prossimo anno.

Mentre la Luxuria accoglie favorevolmente la – presunta - posizione di Patrizia Mirigliani, sono in molti a chiedersi se Enzo Mirigliani, defunto fondatore della kermesse, si stia rivoltando nella tomba, o se invece avrebbe accolto con entusiasmo un cambiamento di tale portata. In passato furono le mamme, poi le concorrenti di colore. Certo è che questo nuovo episodio che inneggia ai pari diritti darà forse una spinta in più a un concorso fermo da troppo tempo sugli stessi stereotipi.

Pubblicato da Tania Comi - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Tania Comi

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017