Excite

Milano Fashion Week 2015, primo giorno: quello che abbiamo visto in passerella

  • Instagram

Riflettori puntati sulla Milano Moda Donna 2015. Mentre le temperature si abbassano e sulla capitale del fashion system italiano si abbattono nuvole grigie, in passerella sfilano le proposte della Primavera/Estate 2016. Le grandi attese del primo giorno non sono state disilluse. Le maison vanno in scena con tratti ben riconoscibili, mantengono fede alla propria natura pur rinnovando i tagli, le forme, le ispirazioni.

E così, Alberta Ferretti porta sul catwalk una donna sensuale, elegante; una capsule fatta di ricami, organze, sete di chiffon e volant impalpabili che accompagnano la silhouette ad ogni passo senza segnarla ma senza nasconderla. Ogni movimento ha un fruscìo: delle foglie, delle ali di una farfalla, del vento che solleva la sabbia del deserto.

Milano Moda Donna, Gucci grande protagonista: sugli abiti una geografia emotiva al femminile

Atmosfere gipsy per Stella Jean: la collezione è un caleidoscopio di colori e stampe che reinterpretano uno stile retrò in chiave contemporanea. Gonne lunghe e ampie sono le grandi protagoniste: motivi navy, floreali, tartan, la fantasia non si pone limiti nemmeno negli abbinamenti. L’ispirazione è il movimento reso da maniche a palloncino, rouches, frange e balze.

Più easy e romantica la proposta Fay: c’è il gusto metropolitano negli abitini a-line, una femminilità che segna il punto vita con cintine o cinturoni; c’è il sapore bon ton parisienne negli orli di pizzo e nei mini-dress dolly style.

E poi la più chic delle cow girl di Fausto Puglisi. Il designer predilige la seta, colorata e lucidissima, per dare forma ad abiti drappeggiati dagli spacchi vertiginosi, gonne lunghe ed ampie da portare con giubbetti biker, mini-dress con gonna portafoglio o abitini da cheerleader con schiena nude e ai piedi boots in suede o in pelle con le frange da portare insieme a cinturoni con borchiette.

Tra i grandi protagonisti del primo giorno, Gucci. Alessandro Michele mette da parte le stravaganti (e discutibili) idee portate sulle ultime passerelle e propone una donna che torna ad avere lo stile della maison. C’è tanto colore nella collezione e i tessuti spaziano dal pizzo ai volant di seta, dal pvc delle gonne ai ricami dei maxi abiti con mantello. Fiocchi e dettagli floreali chiudono le camicette, gli abiti hanno reverse in pelliccia o maniche con rouches in stile Luigi XVI, trasparenze e profonde scollature osano una femminilità d’haute couture difficile da osare al di fuori della passerella. Semplici ma d’effetto le scarpe in vernice con maxi zeppa e cinturino t-bar proposte in noisette, verde, bianco, turchese e rosso brillante; e poi boots, sandali alla schiava e i mocassini ultra flat con dettaglio in tessuto declinato con i colori della maison.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017