Excite

Milano Moda Donna primavera estate 2011

Niente più flessioni per assecondare i capricci di Anna Wintour o le pretese degli stilisti più celebri: la kermesse settembrina di Milano Moda Donna durerà un'intera settimana, con le collezioni più attese spalmate nelle 7 giornate e tanti designer emergenti protagonisti delle passerelle

Ad assicurarlo sono le più alte cariche del settore, ovvero il Sindaco di Milano Letizia Moratti con l'assessore alla Moda Giovanni Terzi, il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana Mario Boselli, l'imprenditore Diego Della Valle e il presidente della Camera di commercio, Carlo Sangalli, tutti riuniti per stilare un calendario degno delle sfilate parigine.

Calendario che avrebbe convinto anche la stessa Wintour, almeno secondo quanto raccontato da Diego Della Valle: 'Ci siamo visti qualche settimana fa. A dispetto di quanto si possa pensare, il direttore di Vogue America si è mostrata contenta per questa nuova manifestazione italiana. Dal canto nostro, possiamo dire di aver scampato un pericolo. E di potere, finalmente, mettere in campo nomi di nuovi creativi oltre ai soliti noti'.

Ma è ancora troppo presto per cantare vittoria. Il vero problema sarebbe infatti legato all'industria manifatturiera e alla concorrenza cinese. A svelarlo, non senza preoccupazione, è Mario Boselli: 'Non bisogna nascondere che il vero problema non è la signora Wintour ma chi rappresenta, ovvero le multinazionali americane dell'abbigliamento, colossi intenzionati a esportare la manifattura in Cina.'

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017