Excite

L'Wren Scott: da modella a stilista, perfezionista fino alla morte. La storia

  • Getty Images

Nel mondo della moda L'Wren Scott era molto famosa, più che per la sua relazione con Mick Jagger, il frontman e cantante dei Rolling Stones. L'Wren era stata adottata da una famiglia mormone, che le diede il nome di Luann Bambrough, e viveva con loro nello Utah. Data la sua altezza, 1 metro e 91 centimetri, e la sua bellezza venne notata subito dal fotografo Bruce Weber, la ragazza lasciò lo Utah per trasferirsi a Parigi e inseguire il suo sogno di fare la modella. Cambiò nome e in terra francese iniziò a lavorare con Thierry Mugler e Chanel. L'Wren ha posato anche per fotografi di fama mondiale come Guy Bourdin, David Bailey e Jean-Paul Goude.

Guarda tutte le foto di L'Wren Scott

Nei primi anni del 1990 intraprese la carriera di stilista, inizialmente collaborò con il fotografo Herb Ritts e successivamente con Helmut Newton, Karl Lagerfeld e Mario Sorrenti. Una delle sue prime creazioni fu la campagna per il profumo “White Diamonds” di Elizabeth Taylor. L'Wren Scott si affermò velocemente nel mondo della moda vestendo molte celebrità. La sua prima collezione venne lanciata nel 2006 con il nome “Little Black Dress”. Questa linea presentava tutta una serie di abiti in nero, tra cui il famoso modello “Headmistress”. I suoi abiti vennero indossati e resi celebri da star del calibro di Madonna, Sarah Jessica Parker, Angelina Jolie, Nicole Kidman e Penelope Cruz.

Nel 2010 iniziò una collaborazione con il marchio Lancome, per il quale creò una serie di capsule stagionale, la campagna venne fotografata da Mario Testino e la modella, Daria Werbowy, vestiva una sua creazione. L'Wren lanciò nel 2011 una sua collezione di borse, che la portò poi a collaborare con il marchio Banana Republic, per cui creò una serie di accessori. La stilista avrebbe dovuto sfilare alla London Fashion Week con la sua nuova collezione autunno-inverno 2014, ma lo show venne cancellato. La modella e stilista aveva intrapreso nel 2001 una relazione col cantate Mick Jagger, relazione che divenne anche un documentario girato da Martin Scorsese dal titolo “Shine a Light”. L'Wren aveva anche disegnato dei costumi per alcuni film tra cui “Ocean's Thirteen” e “Eyes Wide Shut”. Wren aveva recentemente dichiarato a Vanity Fair che lei non si dedicava a nulla a meno che non credesse che avrebbe rappresentato la qualità e lo standard in cui lei crede.

L'Wren è stata trovata morta lunedì 17 marzo dalla sua assistente. L'Wren si sarebbe tolta la vita soffocandosi con una sciarpa. Non sono stati trovati segni di effrazione né alcuna lettera che spiegasse il suicidio. La sua assistente ha dichiarato alla polizia che L'Wren le aveva mandato un messaggio in cui le chiedeva di andare nel suo appartamento. Un portavoce di Mick Jagger ha detto che il cantante è assolutamente scioccato e devastato dalla notizia. Sono state molte le celebrità che hanno reso omaggio a L'Wren, che veniva vista come una perfezionista. Tra queste ci sono Naomi Campbell che definisce L'Wren un compendio di eleganza e femminilità. Madonna ha scritto che per le i questa è una perdita orribile e tragica. Nicole Kidman, che era sua amica da moltissimi anni, non è riuscita a dichiarare nulla dicendo semplicemente che è sotto shock e ha il cuore spezzato.

Guarda la sfilata della collezione di L'Wren Scott Primavera-Estate 2014

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017