Excite

Look estivo e ufficio: con lo stile giusto si può

  • Foto:
  • YouTube

Lavorare d'estate è una tortura. Fuori c'è il sole, fa caldo e le vetrine sembrano ancora più invitanti, e invece voi siete piantate in ufficio che - tanto per completare il quadretto avvilente - è pure caldo come un forno. E così per ripararvi della calura state inesorabilmente scivolando verso un abbigliamento da spiaggia che di sicuro è tanto fresco, ma di certo non è consono all'ambiente. Per evitare i rimproveri dei capi e gli sguardi acidi delle colleghe - sudatissime dentro ai loro tailleur - ecco qualche dritta per vestirsi con stile anche d'estate, ma senza rischiare di liquefarsi.


Ufficio formale: l'outfit è leggero ed elegante
Se lavorate in un ambiente molto formale, togliervi la giacca o il cache-coeur può sembrarvi un azzardo da non rischiare. Tuttavia esistono delle alternative altrettanto eleganti. Per esempio potete scegliere di indossare una camicia bianca di mussola o batista morbida e dalle maniche ampie. Abbinata a un paio di capri senape o marrone indossati con delle décolleté tacco 12 è una mise di classe e soprattutto leggera. Potete anche modificarla sotituendo i pantaloni con una longuette dalle linee molto asciutte. Più in generale, puntate su camicie e camiciette con le maniche lunghe in tessuti freschi e naturali - che non vi fanno sudare - e abbinate bottom di taglio essenziale e scarpe semplici ma iper femminili. Abbiate cura comunque di tenere sempre a portata di mano una giacca o un golfino elegante per il cliente importante che arriva senza preavviso o la riunione dell'ultimo minuto.


Ufficio 'rilassato': l'abbigliamento è easy, ma con stile
Se invece il vostro ambiente di lavoro è più rilassato, la tentazione di presentarvi in top, bermuda e infradito è forte. Non cedete, però: di neo assunte beccate in tenuta da spiaggia dal super capo in visita di cortesia per conoscerle è pieno il mondo. Ma a parte la figura barbina, il beachwear è comunque sconsigliato, tanto più se lavorate a contatto con il pubblico (per esempio a uno sportello). Approfittate invece dello stile easy dell'ufficio per puntare su colori 'glossy' e fruttati - sempre molto estivi - e scegliete liberamente come abbinare tra loro t-shirt, camicette, gonne e pantaloni. In questo caso la manica corta non è vietata, mentre è sempre meglio indossare shorts lunghi (o capri) e gonne al massimo sopra al ginocchio.


Da evitare sempre
E per non rischiare imbarazzanti cadute di stile, alcune cose sono assolutamente da evitare. Quindi no a magliette, camicette e top troppo succinti, scollati oltre il comune senso del pudore o che lasciano la pancia scoperta: a prescindere dall'età e dal fisico, sul luogo di lavoro sono irreparabilmente out. Lasciate nell'armadio la minigonna e i vestiti striminziti - tipo prendisole, per esempio - ed evitate le stampe eccessive, con troppi colori, troppi strass e in generale troppo di tutto. Evitate poi la madre di tutti gli errori (e gli orrori): la ciabatta stile mare. La scarpa aperta negli ultimi anni è stata sdoganata, ma senza indulgere in eccessi: sì alle shoes open toe e ai sandali eleganti con il tacco, no alle ciabattine intrecciate o troppo minimal. Bandite in modo categorico le infradito.


Sopravvivenza da ufficio d'estate in pillole
Infine due consigli di sopravvivenza. In molti uffici l'aria condizionata non rinfresca, ghiaccia. In questo caso allora oltre ad avere sempre con voi una giacca o un cache-coeur, tenete tra le vostre cose un golfino di riserva: vi salverà quando il clima diventa un po' troppo... Freddino. E per le giornate che si preannunciano da bollino rosso, portatevi dietro un cambio. Certo, la 'Box à porter' di CELYN b. sarebbe il massimo, ma anche una camicetta ben abbinata al vostro outfit del giorno può assolvere egregiamente il compito.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017