Excite

Le righe orizzontali ingrassano?

No, quella maglia a righe no, perché ingrassa. Quante volte abbiamo pronunciato o sentito dire da un'amica questa frase davanti ad una deliziosa camicia alla marinara a strisce o ad altri capi simili? Tantissime, perché continua ad essere fortissima la convinzione che le righe orizzontali sugli abiti ingrassino e non aiutino fisici formosi ad apparire più slanciati.

    Pinterest

Bene, tenetevi forte: quella delle righe orizzontali che ingrassano è una leggenda metropolitana. O meglio, non è sempre vero, dipende dal tipo di righe che scegliamo, dai colori, dai materiali dei nostri abiti e da molto altri fattori.

A confutare la teoria delle righe orizzontali che ingrassano ci hanno provato tutti: stylist, blogger, perfino una ricerca dell'università di New York che, invece ha spiegato come sarebbero invece le righe verticali a far sembrare la figura più larga. Visto lo scetticismo generale è bene dare qualche indicazione su come indossare le righe orizzontali senza temere di apparire più grasse o abbondanti.

Il primo problema per non allargare la propria figura per un effetto ottico riguarda, più che le fantasie come le righe, i colori: se abbiamo paura che utilizzare le righe possa farci ingrassare, iniziamo con lo scegliere dei colori giusti.Evitiamo quindi le tinte più fluo come il giallo, il rosa, il rosso molto acceso, e optiamo su colori più tenui, o sul classico black and white.

Anche la dimensione delle righe è fondamentale: se da una parte le righe molto larghe possono dare una leggera illusione ottica di allargamento, dall'altra quelle più sottili, oltre ad essere molto raffinate, non ci faranno correre questo tipo di rischio. Insomma, abbandonate subito il vostro pregiudizio nei confronti delle righe sugli abiti e iniziate ad utilizzarle nei vostri look senza paura, ma solo con le giuste scelte di colore e dimensione.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017