Excite

La prima collezione di lingerie per incontinenti presentata alla New Zeland Fashion Week

  • Facebook

Se pensiamo ad una sfilata di lingerie ci viene in mente un tripudio di pizzi, merletti e trasparenze su modelle dai fisici statuari. E se ci dicessero che la collezione in passerella è stata pensata per chi soffre di incontinenza? Ecco che la scena muta immediatamente prospettiva. Via i pizzi, via i merletti e, soprattutto, via le trasparenze. Tanta pubblicità ci ha abituati ad immaginare assorbenti da sistemare dentro mutandoni che tutto urlano meno che sex appeal. Forse un tempo.

Perché oggi le nuove tecnologie in fatto di antitraspiranti e le lavorazioni dei tessuti consentono di sfornare capi nuovi che non rinunciano alla femminilità nonostante si viva un disagio fisiologico. Ed è proprio in questi giorni che la New Zeland Fashion Week ha portato sul catwalk una linea di intimo ad hoc. L’idea nasce dal proprietario di ConfiTEX, Mark Davey, e dal designer Frantisek Riha-Scott: “È la prima volta al mondo - ha raccontato al Daily mail Australia il CEO dell’azienda - che la lingerie dedicata agli incontinenti sale sulla una passerella di una Fashion Week. C’è una vasta gamma di prodotti di abbigliamento specializzato per lo sport, ma una delle cose che non è mai stata ideata è la biancheria intima. Se sei bloccato sulla cima di una montagna e hai una tuta stretta da sci le opportunità di andare in bagno non sono molte”.

L'Autunno/Inverno 2015 è a colori: la nuova stagione mette al bando i toni freddi

Non è casuale il fatto che Davey e Riha-Scott si siano incontrati, per la prima volta, nel 2006 in occasione di una gara di sci alpino. “Il nostro intimo è bello, responsabile e realizzato per le persone con amore per la vita e l’avventura” ha dichiarato Frantisek Riha-Scott. Allo stato attuale, sul mercato sono tante le aziende che propongono slip con tasca interna per sostituire l’assorbente monouso.

La novità presentata alla Fashion Week è un capo con assorbente incorporato: si tratta di un tessuto brevettato impermeabile e traspirante in grado di trattenere i liquidi ed essere lavato, poi, come la normale biancheria. “L’incontinenza - ha spiegato Davey - evoca sempre qualcosa di negativo, ma la gente non deve aver paura di indossare qualcosa che facilita la loro vita”.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017