Excite

Kristen Stewart in total black alla sfilata Chanel: perché il nero non tramonta mai?

  • Twitter @jimshi809

Quando si dice Karl Lagerfeld non si può pensare ad una semplice sfilata. E così, se l’ultima Fashion Week ha visto trasformare il Grand Palais di Parigi nella Brasserie Gabrielle, per l’Autunno/Inverno 2016, il guru dal codino bianco alza la posta nel gioco della spettacolarizzazione e mette in scena un vero casinò.

Ad aprire le danze dello show, Kristen Stewart, nuova musa della maison Chanel (è testimonial della linea eyewear e della campagna “3 Girls, 3 Bags”), che ha fatto la sua puntata al tappeto verde della roulette. Poi sono arrivate Julianne Moore, Rita Ora, Vanessa Paradis con la figlia Lily Rose con altre star al seguito. Per l’occasione la Bella di Twilight ha scelto un completo total black in vellutino e profili rasati. Un classico nel regno del classico.

Versace, Paris Fashion Week: l'haute couture ha un'ispirazione anni Settanta

Il nero, colore base del guardaroba femminile, non conosce stagioni, epoche, età e declina look che virano dal punk al radical chic alla grande soirée. Anche quando le nuove collezioni esplodono di toni nuovi (l’Estate 2015 è indiscutibilmente a tinte forti), il nero resta inamovibile e non c’è capsule che rinunci ad abiti e accessori black. È un mood dalle radici lontane che nasconde una storia dietro forme e tagli che si rinnovano.

Mr black, infatti, è il simbolo della rivoluzione femminile di quegli anni ’60 in cui lo smoking Yves Saint Laurent emergeva come icona di stile. Negli anni ’70 e ’80 veste l’estro e la ribellione di punk et similia (con derivazioni a tema gotico), nei ’90 diventa espressione del look minimal da Helmut Lang a Calvin Klein. Poi, con Tom Ford, la consacrazione definitiva ad incarnazione della pura femminilità.

Chanel è tra le maison più affezionate al noir, lo stesso Lagerfeld non si spinge mai oltre il black and white nei suoi look, e le collezioni della casa di Madame Coco hanno fatto dei completi neri un marchio di fabbrica. Il classico poi ha visto le varianti con profili bianchi a contrasto (e viceversa), ma il total black resta un segno distintivo e non solo tra le mura firmate Chanel. Dal low cost all’haute couture il nero declina abiti e pezzi del guardaroba che, proprio perché black, hanno la versatilità giusta per giocare come un jolly al casinò della moda.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017