Excite

Kate Moss: la biografia

Kate Moss nasce il 16 gennaio 1974 a Croydon, nel Surrey (Inghilterra), da Donna Jordan, una mannequin assai nota negli anni '70 che si separò dal padre quando Kate aveva solo 13 anni. Accettare il divorzio fu molto problematico per lei e da lì iniziò a sviluppare quel carattere irrequieto e trasgressivo che ancora la contraddistingue. Kate Moss fu notata da Sarah Doukas, dell'agenzia Storm, all'aeroporto JFK di New York, quando aveva solo quattordici anni, di ritorno da una vacanza alle Bahamas con il fratello ed il padre.

La carriera di Kate Moss fu inizialmente molto difficile a causa della sua corporatura: magrissima, ma soprattutto alta solo 1,70, praticamente troppo bassa per il mondo della moda, fu scartata in moltissimi provini e costretta inizialmente a lavorare anche gratis. La svolta arrivò nel 1990 quando Kate Moss fu scelta per un provocante servizio fotografico dalla rivista inglese 'The Face', in cui le foto venivano scattate in una stazione della metropolitana di Londra. Fu così che il volto di Kate Moss divenne il volto-simbolo di una nuova generazione, una generazione di giovani ribelli che in lei si identificavano.

Da allora Kate Moss è apparsa in moltissime campagne, 'musa' e simbolo di Calvin Klein, il suo viso è legato al lancio dei profumi 'Obsession' e 'One', e innumerevoli sono i servizi e le copertine dei più importanti magazine di moda. Detta anche 'Queen of Cool', divenne subito simbolo della nuova tendenza 'Heroin Chic' e fu accusata di istigare all'anoressia le giovanissime.

Nel 2000 decide di lasciare il mondo delle passerelle: Kate Moss sfila da allora molto raramente, ma il suo volto continua ad essere uno dei più gennotonati per campagne pubblicitarie e servizi stampa. All'inizio del 2005 esce negli Stati Uniti 'Kate Moss: Model of Imperfection', una biografia non autorizzata, scritta da Katherine Kendell con dettagli scandalosi sulla vita privata della modella e flirt veri o presunti.

Nel settembre 2005 scoppia lo scandalo: la rivista inglese 'The Mirror' pubblica foto sfocate in cui si vede Kate Moss sniffare molta cocaina. E' la rovina, tutto il mondo punta il dito contro Kate, eccetto amici fidati come Naomi Campbell e il cantante Robbie Williams, le case di moda disdicono contratti milionari e sembra che per la modella sia ormai la fine della sua carriera. Kate Moss si sottopone ad una cura di disintossicazione in una clinica privata in Arizona e chiede pubblicamente scusa in una conferenza stampa ad amici, parenti, colleghi e partner commerciali.

Sembra ormai tramontato un mito, ma dopo solo alcuni mesi, Kate Moss appare timidamente come ospite dietro le quinte di una sfilata di Burberry e poco dopo lo stilista italiano Roberto Cavalli la ingaggia come volto della sua nuova campagna: è il primo che decide coraggiosamente di rilanciare l'immagine di Kate Moss, poi seguito da Rimmel, Agent Provocateur, Dior, Versace, CK jens, Bulgari e addirittura Burberry e Chanel che tornano sui propri passi.

Oggi Kate Moss, a 34 anni, continua ad essere una delle modelle più pagate del mondo ed ha anche lanciato una sua linea di vestiti per Top Shop, ha una bambina Lila Grace, avuta da Jefferson Hack, allora direttore editoriale della rivista patinata britannica Dazed&Confused. Prima di lui ebbe una storia di quattro anni con l'attore Johnny Depp, fatta di eccessi e bravate, spesso finite sulle riviste di gossip. Vanity Fair li definì la coppia più bella degli anni '90. Tanti altri compagni più o meno celebri sono apparsi nella vita di Kate Moss. Sempre sui giornali la storia turbolenta, fatta di tira e molla, con il cantante rock inglese Pete Doherty, ultimo partner con cui è stata vista in pubblico, anche se si vocifera che anche questa relazione sia ormai finita.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017