Excite

Jeffrey Campbell vs Prada: ispirazione o imitazione?

  • Foto:
  • jeffreycampbellshoes.com

Il mondo della moda come quello dell’arte è un mondo fatto di ispirazione reciproca al limite a volte del plagio, del copiare o forse a volte è solo il sentire comune dei tempi o delle tendenze che porta stilisti, fashion designer o couturier, che dir si voglia, a produrre capi o accessori simili o addirittura uguali. E’ così non potrebbe essere altrimenti. Certo è che spesso qualcuno non prenda bene gli eventuali doppioni o copie della propria fatica creativa e quindi la parola può passare molto facilmente in mano ad avvocati e giudici che dovranno stabilire chi e cosa è stato emulato e come.

Foto Lo stile di Prada che non può essere imitato

E’ successo questo ad esempio tra lo stilista calzaturiero Christian Louboutin e la maison Yves Saint Laurent nel caso finito davanti il tribunale di New York riguardante un ipotesi di plagio da parte del brand del gruppo LVMH, reo secondo lo shoes designer francese di aver copiato il colore rosso, elemento protetto da copyright, delle suole delle adorate scarpe realizzato dal bottier parigino. Ma molti se ne potrebbero citare di casi e molti saranno al centro dell’attenzione dei media e forse anche delle aule di giustizia.

Non ultimo potrebbe profilarsi all’orizzonte la possibile violazione di copyright da parte di Jeffrey Campbell nel aver creato un modello di shoes ( peraltro andato letteralmente a ruba negli store del brand di Nyc) simile a quello della maison italiana Prada. Si tratta di scarpe classiche ma arricchite da una suola alta più alta quasi da scarpa ortopedica quelle del designer newyorkese, un po’ più basse e profilate quelle create dalle sapienti mani degli artigiani della casa di moda milanese. Bisognerà attendersi un'altra querelle legale o in fondo tutti avranno il loro guadagno e nessuno rimarrà scontento? Ai posteri l’ardua sentenza.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017