Excite

Irina Shayk, stalker terrorizza la modella: dopo fiori e regali è entrato in casa

  • Getty Images

Irina Shayk alle prese con quello che è l'incubo di ogni celeb, ma ancora prima di ogni donna: uno stalker. La super modella russa e fidanzata di Cristiano Ronaldo ha confidato a un amico di essere "fuori di testa" a causa di uno sconosciuto che da due anni ormai la segue e le invia mazzi di fiori e regali e che qualche giorno fa si è addirittura intrufolato nel suo appartamento nel West Village, a New York.

Irina Shayk a Cannes incanta in Roberto Cavalli

Stando a quanto riporta il New York Post, la settimana scorsa la top quando è rientrata a casa si è trovata davanti l'uomo - descritto come un trentenne magro e piuttosto alto - che, approfittando dei lavori di ristrutturazione per riparare i danni causati da Sandy lo scorso anno, è passato da una grande finestra lasciata aperta e ha pensato così di fare una 'sopresa' all'oggetto della sua passione morbosa. Il giornale riporta che Irina - ovviamente - quando l'ha visto si è spaventata a morte, ma non ha lasciato che il panico avesse il sopravvento su di lei ed è scappata, riuscendo a chiamare il 911. Quando la polizia è arrivata, però, dello stalker non c'era più traccia.

Irina Shayk prove da sposa per Alessandro Angelozzi Couture

Sempre secondo il New York Post, la modella avrebbe già sporto diversi reclami contro il persecutore e dopo l'ultimo episodio avrebbe fatto richiesta di un ordine restrittivo nei suoi confronti. L'uomo, infatti, starebbe diventando sempre più 'coraggioso' e dopo essersi intrufolato nell'appartamento di Shayk, domenica scorsa sarebbe di nuovo stato visto aggirarsi intorno al palazzo dove vive la top, che ha reagito sporgendo una seconda denuncia alla polizia.

Tuttavia, le forze dell'ordine sembrano impotenti: l'identità dello stalker è sconosciuta e dunque, almeno per il momento, fermarlo è impossibile. L'unica possibilità sarebbe coglierlo in flagrante, eventualità della quale però la modella farebbe volentieri a meno. Shayk infatti sarebbe davvero al limite, come ha raccontato al Post un testimone che l'ha vista in un negozio: "Andava su e giù per i corridoi e raccontava a un amico di essere perseguitata da uno stalker e di essere terrorizzata. Parlava a voce alta e anche se non l'avevo mai vista prima sono stato sul punto di prenderla da parte per dirle che un negozio affollato non era certo il posto migliore per parlare di una cosa simile".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020