Excite

I colori che indossi trasmettono emozioni. Come scegliere, dal colloquio all'appuntamento

  • Facebook

Ogni stagione ha le sue tendenze e i suoi colori. Ciononostante, sono molte le donne che dividono l’anno in due blocchi: tinte forti con il caldo, nero e affini con il freddo. Perché la pioggia, il vento, il buio che scende sulle città già dalle 4 di pomeriggio influiscono sulla scelta degli indumenti. E mentre con un sole alto e 30 gradi all’ombra ti viene voglia di tirare fuori dall’armadio un giallo pastello, con il cielo grigio del mattino pare non ci sia altra scelta che infilarsi un vestitino nero: semplice, passepartout e scuro.

Casualità? Per niente: perché le nostre emozioni influenzano la scelta dei colori che indossiamo e viceversa. Quindi, se avete in programma un incontro o un colloquio di lavoro, sappiate che certe sfumature trasmettono determinate emozioni. Ad esempio il rosso è il colore ideale per chi deve parlare in pubblico perché è sintomo di energia e, a livello, cerebrale, stimola interesse mantenendo alto il livello di attenzione. Il giallo è il colore numero uno dell’allegria e della positività, suggerisce creatività e aiuta la concentrazione.

Il verde è il colore della natura e rappresenta la crescita. Al polo opposto rispetto alla vivacità del giallo, il verde trasmette calma e rassicurazione su chi lo guarda. Il blu è il colore della profondità, del successo e della fedeltà. È “calmante” come il verde ma con il plus della potenza, non a caso è la tinta prediletta dai manager. Il grigio, pulito ed elegante, trasmette credibilità. Come il blu, rientra nella palette da successo lavorativo.

I cappotti dell'Inverno 2016

Il viola dà l’idea di una persona sofisticata e intelligente, dalla forte carica seduttiva: meglio prediligerlo per gli appuntamenti personali che per quelli professionali! Il rosa personifica la dolcezza e un animo gentile, come quello di un bambino. Anche in questo caso, è inadatto all’ambiente lavorativo perché la sensazione trasmessa rischia di perdere di credibilità. Il bianco è la purezza, la pace, la gentilezza: il fatto di essere un non colore lo rende neutro e universale perché trasmette sicurezza e positività. Il nero è classe, formalità ma anche eleganza coniugata al successo. Universale quasi quanto il bianco, è da evitare solo per gli incontri fissati di buon mattino.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017