Excite

I 5 problemi che può capire chi ha un seno grande

  • Facebook @ElenaMirò

È uno di quei crucci che accompagna tutte le adolescenti: guardarsi allo specchio e interrogarsi se e quando il seno comincerà a crescere. Perché culturalmente siamo portati a pensare a questa parte del corpo come ad un indiscusso sinonimo di femminilità. Tanta cronaca rosa insegna come spesso il desiderio si trasformi in un’ossessione al sapore di botox.

E così, gli interventi di mastoplastica additiva sono diventati routine, un appuntamento da inserire tra la palestra e la pulizia del viso. C’è chi si regala una taglia in più e chi cede alle misure extra large. In realtà, chi ha un seno piccolo non sa che un décolleté generoso, per quanto sensuale, porta con sé tanti inconvenienti, anche nell’armadio.

1 - Sfogliamo riviste e profili social per godere dei red carpet delle celebrities e ci innamoriamo di questi look da star. Alzi la mano chi non ha mai sospirato uno di quegli abiti a sirena che lasciano la schiena completamente scoperta. Ecco, a meno che tu non sia Kim Kardashian o Jennifer Lopez, questo è un classico esempio di sogno irrealizzabile per chi hai il seno grande. Molti abiti da sera, infatti, da quelli tagliati a quelli più morbidi e scollati, si prestano ad essere indossati senza reggiseno e richiedono, perciò, silhouette decisamente mignon dal décolleté discreto.

Frozen pants, la nuova moda da brivido

2 - Se le donne dalla terza in giù si divertono a fare shopping nelle catene low cost dove anche il reparto lingerie è ben fornito, chi ha un seno grande può scordarsi certe marche. Anzi. Può scordarsi molte marche. Infatti, trovare un modello che valorizzi un seno abbondante non è semplice perché deve raccoglierlo senza strizzarlo, contenerlo senza schiacciarlo. Senza considerare il fatto che molte case di moda si fermano alla coppa C. Anche se, nell’epoca delle curvy, qualcosa sta cambiando e i brand stanno virando verso taglie e misure alla portata delle donne burrose.

3 – Non solo è difficile trovare un modello che stia bene, ma è praticamente impossibile trovarlo a poco prezzo. Perché le case che propongono maggiore scelta di taglie e coppe, spesso, sono anche più care dei brand nazional popolari. Così, se una donna che indossa una terza riuscirà ad acquistare un reggiseno a 15 euro, una quinta coppa D spenderà almeno il doppio.

4 - Il discorso del reggiseno si ripropone anche in versione summer. Laddove le misure più standard possono scegliere tra fasce e triangoli, un seno generoso può dire addio a laccetti e bikini senza bretelle.

5 - E poi l’eterna lotta contro i bottoni. A meno che non si tratti di blazer o camicie tunica, chi ha il seno grande può scordarsi linee slim fit perché i due centrali della giacca e della camicetta non si abbottoneranno mai. E dico mai!

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017