Excite

Gisele Bundchen 'hot' by Mario Testino: svelato il mistero

Non ci eravamo sbagliati più di tanto: si tratta dell'ennesima celebrazione della straordinaria e provocante bellezza di Gisele Bundchen. Le foto che hanno riempito le riviste di gossip e moda lo scorso aprile suscitando incredibile curiosità su quello shooting super sexy girato sulle spiagge di Malibu dal fotografo Mario Testino con la regina delle top-model, la brasiliana Gisele Bundchen, splendida protagonista, sono finalmente state pubblicate sulla rivista V54 Magazine che ha dedicato alla bellissima modella ben 3 copertine e un intero servizio editoriale.

> Guarda le foto sexy di Gisele Bundchen in topless e sexy short su V54 Magazine

> Guarda le foto di Gisele rubate sul set a Malibu

Un servizio fotografico che, nella sua forma definitiva, non tradisce le aspettative: 'brandelli' di denim destroyed e completamente stracciati che fingono di essere uno short o una tutina, un bikini XXsmall metallizzato opportunatamente fuori taglia, gioielli firmati Bulgari e la splendida Gisele Bundchen in tutto il suo splendore.

"Solo Mario poteva farmi fare queste foto. E' l'unica persona che riesce a farmi fare cose di questo genere. Sai, a lui piace..." ha dichiarato la bella Gisele Bundchen, anche se a noi risulta che il servizio fotografico di David LaChapelle non fosse poi tanto da meno... E alla domanda su cosa ne pensasse dell'accanimento delle riviste di gossip e dei paparazzi sul suo 'fondoschiena' scolpito, in fin dei conti vero protagonista di queste foto, la top-model risponde: "E' un'ipocrisia che la gente pensi che lo abbia mostrato in maniera esagerata. Il mio sedere è stato sempre mostrato tantissimo da Victoria's Secret. Per sette anni è stato su ogni catalogo. Con Mario (Testino) abbiamo dovuto persino rinunciare a scattare le foto sulla spiaggia e rifugiarsi fra le montagne per non essere seguiti dai paparazzi!" Povera Gisele, perseguitata per un 'banalissimo fondoschiena'!

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017