Excite

Frida Giannini lascia Gucci: è stata direttore artistico della maison per 8 anni

  • © Getty Images

Una delle personalità simbolo dell'haute couture italiana si sta preparando ad abbandonare la nave. Frida Giannini non è più il mitico direttore creativo di Gucci. Insieme a lei, lascerà il suo ruolo di amministratore delegato il compagno do Frida Giannini, Patrizio di Marco. Frida dirà definitivamente addio a Gucci nel mese di febbraio.

Gucci Cosmetics: ecco la collezione 2014 pubblicizzata da Charlotte Casiraghi

A dare la notizia è stata una nota ufficiale di Kering, che ha colto l'occasione per mostrare la sua gratitudine a una personalità simbolo del marchio come la Giannini. “Desidero ringraziare Frida per la sua straordinaria passione, dedizione e per il suo contributo alla storia di Gucci- ha commentato Francoise-Henri Pinault, presidente e amministratore delegato del gruppo Kering - è stata l'unico direttore creativo di Gucci per quasi un decennio. Questo è un risultato davvero notevole considerando il livello di responsabilità enorme come supervisore di tutti gli aspetti relativi al prodotto ed all'immagine per un marchio così globale durante un periodo di tempo così lungo”.

In questi dieci anni, Frida Giannini ha portato al brand Gucci tante novità e iniziato progetti innovativi. Proprio alla sua creatività è stato anche dedicato un docu-film, The Director, diretto da Christina Voroso interpretato e prodotto dall'attore James Franco, amico e testimonial della maison.

A causare l'allontanamento di Frida Giannini da Gucci è stata con ogni probabilità la crescita decisamente rallentata di Gucci nell'ultimo periodo rispetto ad altre maison internazionali come Prada. Se a subentrare all'amministratore delegato patrizio di Marco sarà Marco Bizzarri, non è stato ancora deciso il nome del nuovo direttore creativo.

Quel che è certo è che sarà estremamente difficile trovare un personaggio all'altezza di Frida. Tuttavia sono in molti a pensare che il cambio di direzione artistica possa rappresentare per Gucci anche un netto cambio d'immagine, che dopo dieci anni di “dominio” della Giannini diventa decisamente inevitabile. Che una nuova guida possa significare per Gucci un restyling senza ritorno, come è successo ad esempio Moschino dopo l'esplosivo avvento di Jeremy Scott?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017