Excite

Nyasha Matonhodze: la nuova Naomi

E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)
E' nata in Zimbabwe, ha sedici anni e, come spesso accade, è stata scoperta casualmente in Inghilterra circa un anno fa. Una carriera in ascesa, che le ha fatto conquistare la sua prima copertina in assoluto per Vogue Teen Uk e a seguire è stata immortalata per un servizio fotografico apparso su Harper's Bazaar. Inoltre, è stata scelta da Louis Vuitton per la campagna A/I 2011/2012 e, come ha dichiarato al 'Telegraph', i suoi occhi 'si sono gonfiati di lacrime dalla commozione' - ha pensato - 'Dio esiste - Ancora adesso devo rendermi conto che su quella Rolls Royce ero seduta io di fronte a Stephen Meisel. 
Se non sei determinata - ha aggiunto la Matonhodze in un'altra intervista a 'The Cut' - fare la modella può renderti più insicura. Ogni giorno ti giudicano per il tuo spetto, e in più ogni giorno sei tu a giudicare la tua personalità. Così molte di noi di 15-16 anni, potremmo davvero mettere in discussione la nostra personalità. Dobbiamo capire che non c'è niente di sbagliato in noi, se non siamo piaciute quella volta sarà stato perché non eravamo giuste per quel cliente'. Nonostante la sua giovane età, Nyasha ha già lavorato per Louise Gray, Clements Ribeiro, Jonathan Saunders in occasione della London Fashion Week P/E 2011 e, a Parigi, per Loewe, Emanuel Ungaro, Calla e Jean-Charles de Castelbajac. Cosa ne pensate? Non vi sembra una papabile 'Venere nera'? (Foto © elitelondon.blogspot.com)

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017