Excite

Haute autunno inverno 2011 2012: la sfilata di Milano

Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)
Marcus Constable e Catherine Brickhill, dalla scorsa stagione alla guida del fashion brand Haute, portano in passerella una collezione ispirata agli anni '30 e al personaggio di Papillon, giovane gangster della Parigi di quel periodo, protagonista del romanzo scritto da Henri Charrière. Capi sartoriali si alternano a morbide pellicce destrutturate, tagli asimmetrici e maniche a kimono, per una proposta autunno inverno che si tinge di una palette di colori molto neutra, accesa qua e là da lampi di verde giada e arancio bruciato.
(Foto © Blogosfere)

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017