Excite

Bally-rina: le ultra flat con bag coordinata

Esistono le flat d'emergenza da tenere in borsa quando i piedi chiedono una sosta dai tacchi, ma oggi, le bistrattate 'pianelle' rappresentano un accessorio chic irrinunciabile. L'ultima chicca in materia è la capsule collection firmata Bally, marchio svizzero specializzato nella produzione di calzature luxury, che propone le ballerine con tote bag in coordinato. Se siete scettiche e sostenete che questo modello sia fonte del tanto odiato mal di piedi causato dalla suola inesistente, vi sbagliate. Infatti, due tester d'eccezione, Gretchen Smith e Marika Anderson, tra le migliori senior dancers del New York City Ballet, hanno confermato al 'New York Times' l'estremo comfort della calzata. Le ballerine, realizzate in tessuto tecnico, sono proposte in verde o in blu e si possono abbinare ad una shopper capiente, con il manico in pelle e il logo dorato Bally. I due direttori creativi, Michael Herz e Graeme Fidler, proprio nell'anno del 160simo anniversario dell'azienda, hanno fatto davvero un bel regalo a tutte le fashioniste. (Foto © Bally)
Esistono le flat d'emergenza da tenere in borsa quando i piedi chiedono una sosta dai tacchi, ma oggi, le bistrattate 'pianelle' rappresentano un accessorio chic irrinunciabile. L'ultima chicca in materia è la capsule collection firmata Bally, marchio svizzero specializzato nella produzione di calzature luxury, che propone le ballerine con tote bag in coordinato. Se siete scettiche e sostenete che questo modello sia fonte del tanto odiato mal di piedi causato dalla suola inesistente, vi sbagliate. Infatti, due tester d'eccezione, Gretchen Smith e Marika Anderson, tra le migliori senior dancers del New York City Ballet, hanno confermato al 'New York Times' l'estremo comfort della calzata. Le ballerine, realizzate in tessuto tecnico, sono proposte in verde o in blu e si possono abbinare ad una shopper capiente, con il manico in pelle e il logo dorato Bally. I due direttori creativi, Michael Herz e Graeme Fidler, proprio nell'anno del 160simo anniversario dell'azienda, hanno fatto davvero un bel regalo a tutte le fashioniste. (Foto © Bally)
Esistono le flat d'emergenza da tenere in borsa quando i piedi chiedono una sosta dai tacchi, ma oggi, le bistrattate 'pianelle' rappresentano un accessorio chic irrinunciabile. L'ultima chicca in materia è la capsule collection firmata Bally, marchio svizzero specializzato nella produzione di calzature luxury, che propone le ballerine con tote bag in coordinato. Se siete scettiche e sostenete che questo modello sia fonte del tanto odiato mal di piedi causato dalla suola inesistente, vi sbagliate. Infatti, due tester d'eccezione, Gretchen Smith e Marika Anderson, tra le migliori senior dancers del New York City Ballet, hanno confermato al 'New York Times' l'estremo comfort della calzata. Le ballerine, realizzate in tessuto tecnico, sono proposte in verde o in blu e si possono abbinare ad una shopper capiente, con il manico in pelle e il logo dorato Bally. I due direttori creativi, Michael Herz e Graeme Fidler, proprio nell'anno del 160simo anniversario dell'azienda, hanno fatto davvero un bel regalo a tutte le fashioniste. (Foto © Bally)
Esistono le flat d'emergenza da tenere in borsa quando i piedi chiedono una sosta dai tacchi, ma oggi, le bistrattate 'pianelle' rappresentano un accessorio chic irrinunciabile. L'ultima chicca in materia è la capsule collection firmata Bally, marchio svizzero specializzato nella produzione di calzature luxury, che propone le ballerine con tote bag in coordinato. Se siete scettiche e sostenete che questo modello sia fonte del tanto odiato mal di piedi causato dalla suola inesistente, vi sbagliate. Infatti, due tester d'eccezione, Gretchen Smith e Marika Anderson, tra le migliori senior dancers del New York City Ballet, hanno confermato al 'New York Times' l'estremo comfort della calzata. Le ballerine, realizzate in tessuto tecnico, sono proposte in verde o in blu e si possono abbinare ad una shopper capiente, con il manico in pelle e il logo dorato Bally. I due direttori creativi, Michael Herz e Graeme Fidler, proprio nell'anno del 160simo anniversario dell'azienda, hanno fatto davvero un bel regalo a tutte le fashioniste. (Foto © Bally)
Esistono le flat d'emergenza da tenere in borsa quando i piedi chiedono una sosta dai tacchi, ma oggi, le bistrattate 'pianelle' rappresentano un accessorio chic irrinunciabile. L'ultima chicca in materia è la capsule collection firmata Bally, marchio svizzero specializzato nella produzione di calzature luxury, che propone le ballerine con tote bag in coordinato. Se siete scettiche e sostenete che questo modello sia fonte del tanto odiato mal di piedi causato dalla suola inesistente, vi sbagliate. Infatti, due tester d'eccezione, Gretchen Smith e Marika Anderson, tra le migliori senior dancers del New York City Ballet, hanno confermato al 'New York Times' l'estremo comfort della calzata. Le ballerine, realizzate in tessuto tecnico, sono proposte in verde o in blu e si possono abbinare ad una shopper capiente, con il manico in pelle e il logo dorato Bally. I due direttori creativi, Michael Herz e Graeme Fidler, proprio nell'anno del 160simo anniversario dell'azienda, hanno fatto davvero un bel regalo a tutte le fashioniste. (Foto © Bally)
Esistono le flat d'emergenza da tenere in borsa quando i piedi chiedono una sosta dai tacchi, ma oggi, le bistrattate 'pianelle' rappresentano un accessorio chic irrinunciabile. L'ultima chicca in materia è la capsule collection firmata Bally, marchio svizzero specializzato nella produzione di calzature luxury, che propone le ballerine con tote bag in coordinato. Se siete scettiche e sostenete che questo modello sia fonte del tanto odiato mal di piedi causato dalla suola inesistente, vi sbagliate. Infatti, due tester d'eccezione, Gretchen Smith e Marika Anderson, tra le migliori senior dancers del New York City Ballet, hanno confermato al 'New York Times' l'estremo comfort della calzata. Le ballerine, realizzate in tessuto tecnico, sono proposte in verde o in blu e si possono abbinare ad una shopper capiente, con il manico in pelle e il logo dorato Bally. I due direttori creativi, Michael Herz e Graeme Fidler, proprio nell'anno del 160simo anniversario dell'azienda, hanno fatto davvero un bel regalo a tutte le fashioniste. (Foto © Bally)
Esistono le flat d'emergenza da tenere in borsa quando i piedi chiedono una sosta dai tacchi, ma oggi, le bistrattate 'pianelle' rappresentano un accessorio chic irrinunciabile. L'ultima chicca in materia è la capsule collection firmata Bally, marchio svizzero specializzato nella produzione di calzature luxury, che propone le ballerine con tote bag in coordinato. Se siete scettiche e sostenete che questo modello sia fonte del tanto odiato mal di piedi causato dalla suola inesistente, vi sbagliate. Infatti, due tester d'eccezione, Gretchen Smith e Marika Anderson, tra le migliori senior dancers del New York City Ballet, hanno confermato al 'New York Times' l'estremo comfort della calzata. Le ballerine, realizzate in tessuto tecnico, sono proposte in verde o in blu e si possono abbinare ad una shopper capiente, con il manico in pelle e il logo dorato Bally. I due direttori creativi, Michael Herz e Graeme Fidler, proprio nell'anno del 160simo anniversario dell'azienda, hanno fatto davvero un bel regalo a tutte le fashioniste. (Foto © Bally)

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017