Excite

Donatella Versace contro Giorgio Armani: "l'ho trovato rude e senza gusto"

  • @Getty Images

Donatella Versace attacca Giorgio Armani per le sue dichiarazioni scandalo fatte al Sunday Times Magazine dallo stilista, dichiarazioni che hanno fatto scalpore soprattutto per il passaggio in cui invitava la popolazione omosessuale a non vestirsi da gay. Donatella Versace, però, ce l'ha con Armani perché ha riportato a galla una vecchia questione tra Armani e l'ormai defunto Gianni Versace.

Giorgio Armani ai gay: "Perché vestirsi da omosessuali? Un uomo dev'essere uomo"

Donatella Versace su Armani ha dichiarato “Ho trovato estremamente rude e senza gusto che il Signor Armani abbia ancora una volta messo parole in bocca a mio fratello, soprattutto perchè purtroppo non è più con noi per poter rispondere”. Donatella fa riferimento ad una vecchia affermazione fatta in presenza di Gianni Versace che, nel 2000, Armani aveva riportato a Vanity Fair America dicendo “Tu vesti donne da chiesa, io vesto delle zoccole”.

Donatella Versace non c'è andata coi guanti contro Armani affermando che “Questa è la seconda volta che lo dichiara e la prima fu immediatamente dopo la sua morte e si scusò con me per averlo fatto”. La stilista ha anche aggiunto a difesa di suo fratello che: “Quando mio fratello parlava di moda l'unica parola che uscia dalla sua bocca era glamour. Quello che bisognerebbe die oggi a proposito di Gianni è che possa riposare in pace”.

Il motivo per il quale Giorgio Armani abbia riproposto la sua conversazione con Gianni Versace è assolutamente oscuro. Di certo già le sue dichiarazioni sulla non necessità di vestirsi da omosessuali non erano state serenamente accolte né dalla stampa né tanto meno dal pubblico, che subito hanno condannato lo stilista sia per il suo cattivo gusto nell'esprimere determinate idee sia sulla sconvenienza delle sue affermazioni.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017