Excite

Crystal Renn parla dei suoi disordini alimentari

Definirla la numero uno delle modelle 'plus size' è sicuramente corretto, ma state pur certi che a lei non piacerebbe. 'La diversità sta diventando la vera bellezza. Anche la moda sta andando in questa giusta direzione. Liberiamoci del concetto di 'regolare' e 'plus size'. Stupidaggini. Basta dire solo 'modella'. Punto' ha infatti dichiarato Crystal Renn in un'intervista per Vogue, lei che ha scritto un libro sulla sua storia, fatta di un'infanzia difficile e un'adolescenza segnata dai disturbi alimentari.

Le foto di Crystal Renn, dal 2005 ad oggi

Proprio dei suoi disturbi alimentari, che da anoressica l'hanno portata a diventare una modella plus size, taglia '50 quando la volle Jean Paul Gaultier per la sua sfilata nel 2005, Crystal Renn ha parlato nel suo libro, scritto insieme alla giornalista Marjorie Ingall, 'Hungry: a young model's story of appetite, ambition and the ultimate embrace of curves' dove racconta il suo cambiamento fisico, ma anche mentale, che l'ha portata oggi ad essere una paladina delle battaglie all'anoressia.

Torna infatti a parlare Crystal Renn, ora che il suo fisico armonico, morbido e burroso si è stabilizzato du una taglia 44/46, felice e serena, e lo fa nella video intervista esclusiva che vedete qui sotto, concessa a Ford Models blog. L'emozione che ha provato nel scattare un servizio nella meravigliosa redazione di Vogue Paris, l'essere scelta come testimonial di Chanel e la liberazione da una malattia che le rendeva difficile perfino camminare. Sicura del fatto che 'la carriera di una modella taglia 46 è molto più lunga'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017