Excite

Cindy Crawford lascia la moda e cede il suo testimone

  • Instagram

La moda passa ma la bellezza resta: niente di più vero. Basta guardare Cindy Crawford, una che di moda ne ha vissuta tanta, e indossata. Ma il suo abito più bello resta quel neo sul lato sinistro della bocca che l’ha resa, a furor di popolo, regina tra le top degli anni Novanta, l’epoca più scintillante del fashion system.

È stato allora, infatti, che da semplici indossatrici, le modelle sono diventate supermodelle. Parliamo delle muse di Gianni Versace da Naomi Campbell a Claudia Schiffer, da Eva Herzigova a Linda Evangelista. E poi Gisele Bundchen, Kate Moss, Valeria Mazza, Carla Bruni: dopo di loro nessun’altra è riuscita a toccare quel cielo con un dito, nemmeno gli angeli di Victoria’s Secret.

A pochi giorni da un compleanno importante, Baby Gia (così la chiamavano nel dream team ’90) annuncia la volontà di abbandonare le scene. Il prossimo 20 febbraio, infatti, la Crawford soffierà su 50 candeline e sarà l’inizio di una nuova era. E così, la modella ha dichiarato al magazine United Airlines Rhapsody: “Sicuramente nei prossimi anni farò altre foto, ma non più come modella. E questo mi sta più che bene. Ho lavorato con fotografi incredibili, che altro dovrei volere ancora? Non posso reinventare me stessa. Non voglio mettermi ulteriormente alla prova”.

Fashion Week, gli appuntamenti dell'anno

Scoperta a 16 anni mentre raccoglieva pannocchie per un’azienda agricola, Cindy esce di scena in grande stile regalandosi una campagna. Insieme a Claudia Schiffer e Naomi Campbell, è protagonista della Primavera/Estate 2016 Balmain. La campagna che porta la firma di Steven Meisel è l’ultimo ricordo da aggiungere ad un album che ha fatto la storia. Non solo. Perché Cindy cede il testimone ad una goccia d’acqua, la figlia Kaia Gerber: 15 anni e un contratto con la IMG Models. La bellezza non le manca. Il neo che ha fatto di una modella un’icona sì.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017