Excite

Arriva lo "smart-bra", più che un reggiseno una tac formato lingerie

La notizia arriva dall'ABC News: dei ricercatori britannici stanno sviluppando un prototipo di reggiseno intelligente che se indossato sarebbe in grado, grazie a delle minuscole antenne a microonde, di individuare un cancro nelle sue fasi iniziali. La tecnologia si basa sull'individuazione di minuscole variazioni di calore, che sarebbero il segnale di una neoplasia in atto: una volta individuata la situazione "a rischio" il reggiseno avvertirebbe chi lo indossa in modo che possa effettuare controlli più approfonditi. Il termine scientifico per questa tecnica è "termografia" e si basa sull'individuazione di flussi sanguigni più intensi (quindi di picchi di calore) all'interno di un grumo tumorale in fase di sviluppo. Curiosamente, la tecnologia è la stessa che viene utilizzata per individuare la posizione dei sottomarini o di stelle in lontane galassie. Il reggiseno potrebbe essere utilizzato anche ex post per valutare l'efficacia dei trattamenti antitumorali.

Tutto stupendo? Non proprio: perplessità sono state avanzate sia sull'effettiva efficacia della termografia per individuare i nodi tumorali sia perchè ci potrebbero essere mini-variazioni di calore non correlate in alcun modo ad un cancro in fase di sviluppo. Sarebbe necessaria una fase di sperimentazione sul campo - dicono gli esperti - per vedere fino a che punto il reggiseno è effettivamente efficace nell'individuare le neoplasie. Il rischio è che il reggiseno dia un falso senso di sicurezza alla donna che lo indossa, esimendola dal fare esami più accurati come la tradizionale mammografia ed esponendola alla fine ad un rischio più elevato di sviluppare un tumore al seno senza accorgersene.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017