Excite

American Apparel: modella musulmana a seno nudo per la campagna Made in Bagladesh, le foto

  • American Apparel

American Apparel è piuttosto conosciuta per le sue esternazioni controverse e scandalose, oggi è una modella del Bangladesh, a seno nudo nella pubblicità con una sola scritta “Made In Bangladesh”. L'ultima polemica era legata ai manichini del marchio, che si mostravano ricoperti di peli pubici, questa volta l'azienda solleva il tema dello sfruttamento del lavoro nei paesi in via di sviluppo, dove i lavoratori sono esposti continuamente a pericoli e condizioni di estrema povertà. La American Apparel invece, a differenza degli altri, ha la sua base a Los Angeles, dove paga correttamente i suoi impiegati, garantendo anche i benefici base come l'assistenza sanitaria.

Guarda i manichini con i peli pubici di American Apparel

La nuova pubblicità è quindi un tentativo di mostrare l'etica della casa di moda, puntando il riflettore sui loro metodi di produzione che, a differenza di molti competitors del settore con le loro fabbriche in Bangladesh, sono umanamente rispettosi dell'individuo. La questione però si fa ancora più seria quando si utilizza una modella musulmana. Infatti, la 22enne nella foto è Maks, una ragazza di origine musulmana nata a Dhaka in Bangladesh, trasferitasi in America all'età di 4 anni. La giovane, però, ha anche preso le distanze dalla fede islamica, quindi in realtà, non c'è una vera e propria critica religiosa che American Apparel vuole portare avanti.

Guarda tutte le campagne pubblicitarie di American Apparel

Maks ha dichiarato al Daily Mail che era assolutamente tranquilla e a suo agio durante il servizio fotografico. Aggiungendo che, secondo lei, ognuno dovrebbe essere libero di esprimere se stesso, senza alcuna differenza di provenienza etnica. Mark supporta il messaggio che la pubblicità per cui ha posato vuole mandare, dice di amare e abbracciare pienamente tutte le culture e religioni. La sua scelta è stata quella di essere creativa e di poter esprimere se stessa liberamente.

Il messaggio, quindi, non dovrebbe essere confuso, come è accaduto anche con la pubblicità di American Apparel dove la modella era una donna di 62 anni e quella dei manichini bambini. In realtà il patron dell'azienda, Dov Charney, vuole sottolineare l'origine americana dei propri prodotti. Recentemente, in un'intervista con il The Huffingon Post, Charney aveva criticato le condizioni lavorative in Bangladesh, un mondo fatto di sfruttamento e miseria.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017