Excite

Alta Moda Roma 2013: da Clio Napolitano a Giusy Buscemi, sfilata di vip

  • Facebook

Il messaggio di Alta Moda Roma, la settimana fashion dedicata alla haute couture made in Italy, è chiaro: la crisi c'è, ma c'è anche la voglia di guardare avanti e di ritagliarsi uno spazio di ottimismo tra tutte le notizie negative che ogni giorno arrivano dalla politica e dai mercati. E allora, largo alla creatività e a una vera e propria sfilata di vip per 'esorcizzare' la paura del presente e rivolgere un pensiero di speranza al futuro.

Alta Moda Roma 2013: Giusy Buscemi sfila da Sarli, le foto

Dalle collezioni sognanti e sfavillanti di colore alle celebrità sedute in prima fila ad ammirarle, la parola d'ordine è positività, come dimostra anche la presenza di Clio Napolitano, notoriamente molto riservata, al defilé di Raffaella Curiel, la stilista milanese preferita dalle signore della politica, tra cui in primis Elsa Monti. La ricetta della fashion designer figlia della celebre Gigliola Curiel è la semplicità, che non significa mancanza di qualità, ma anzi, estrema cura del dettaglio: "In tempi di crisi come questi si debbono evitare i lussi sfrontati e i ricami troppo costosi e si deve tornare alla grande artigianalità dei drappeggi, delle pieghe, dei tessuti esclusivi, agli esperimenti di alta sartorialità". Dunque anche la moda accoglie l'invito a puntare sul valore del made in Italy, su quei tratti di creatività e sapienza realizzativa che hanno reso lo stile del Belpaese famoso in tutto il mondo.

Giusy Buscemi, il calendario 2013: le foto

Un'ispirazione che la maison romana Sarli, sotto la guida sapiente di Alberto Terranova, fa propria con una collezione che mixa suggestioni che escono dritte dritte dalle favole ad altre che arrivano dai colori e dalla tradizione della Sicilia. "L'alta moda non deve essere per tutti i giorni, ma deve far sognare. Questo è il suo compito", spiega lo stilista, applaudito in prima fila da un vero e proprio parterre di stelle, composto tra gli altri da Anna Tatangelo, Nicoletta Romanoff, Carla Fracci, Gina Lollobrigida e Tiziana Rocca.

In passerella, invece, Terranova fa esordire la bellissima Giusy Buscemi, Miss Italia 2012, alla sua prima sfilata d'alta moda. Una scelta che ancora di più sottolinea che la ricetta per uscire dalla crisi è una sola, in tutti i settori: puntare sull'eccellenza e sui giovani.

Eppure, le polemiche non mancano. C'è infatti chi nota che, nonostante tutto, Alta Moda Roma sia una nota stonata in un periodo dove da più parti arrivano continui inviti alla sobrietà e che la presenza di tanti ospiti vip, sia del mondo della politica che dello spettacolo, non faccia altro che accentuare il distacco già enorme tra la gente cosiddetta 'comune' e la 'casta'. Un'osservazione senza dubbio condivisibile, anche se è vero che il settore del fashion rappresenta un'opportunità, un 'qualcosa' da cui partire per tentare un rilancio dell'economia italiana. E che poi abbia nel 'dna' una vocazione all'opulenza... Questa è un'altra cosa, ma di certo non la sola, nè la più importante.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018