Excite

Alber Elbaz: anche le bambine griffate Lanvin

Dopo la fortunata collaborazione con H&M, Alber Elbaz, direttore creativo Lanvin, ha deciso di puntare sul kidswear, realizzando una collezione dedicata alle bambine. La decisione, in realtà, non stupisce più di tanto, perché la griffe, sin dalle sue origini, aveva in mente di creare una linea baby extra lusso.

Lanvin P/E 2011: la collezione

L’ispirazione arriva, infatti, direttamente dal logo dell’azienda che ritrae una mamma e una figlia di profilo. Elbaz, in questo modo, concretizza il sogno di Jeanne Lanvin, fondatrice del gruppo che, proprio agli albori della sua carriera, si era dedicata a disegnare abiti per questo target, ispirandosi alla figlia Marguerite. Il creative director, che ha partecipato all’inaugurazione della nuova boutique milanese durante la design week, ha previsto una collezione di 25 pezzi che accontenti bambine e bambini in un range di età tra i 4 e i 10 anni.

Il target sarà davvero selezionato, anche perché i prezzi sono inavvicinabili e si stima che siano 10 volte superiori alla media, ha precisato il vicepresidente di Lanvin, Thierry Andretta. Luxury nelle cifre così come nella distribuzione, grazie ad un piano di marketing dichiaratamente esclusivo che, con il debutto newyorkese nel 2012 , prevede il collocamento della preziosa collezione nei monomarca e nei punti vendita selezionati di Milano, New York, Parigi, Los Angeles, Pechino e Hong Kong. L’azienda, in un periodo compreso tra tre e cinque anni, conta di ricavare un fatturato pari a 10 milioni di euro, e se tra le sue clienti ci sarà anche la baby fashion addicted Suri Cruise (come sospettiamo), non stentiamo a crederci. Alber Elbaz si aggiunge, dunque, alla lista di designer, da Fendi a Gucci, che hanno dedicato i loro sforzi creativi al childrenswear.

(&cpy; LaPresse)

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017