Excite

Agent Provocateur: i video sexy in lingerie del film Le Salon per la campagna autunno inverno 2014

  • YouTube

Un salone dalle regole ben precise, che riprende gli ambienti lussureggianti degli anni Settanta, a cui è possibile accedere e godere dei suoi eccessi solo se si fa parte del club. Ancora una volta Agent Provocateur non si risparmia e, per la campagna autunno inverno 2014 della sua linea di lingerie, dà vita a Le Salon, ambiente fittizio che stuzzica le fantasie più remote degli uomini.

Per la campagna son stati creati 9 diversi video che illustrano le regole di un ipotetico salone, tra sedie leopardate, ambientazioni vittoriane, in linea con l'atmosfera edonistica che si ispirava nei club degli anni Settanta.

Le protagoniste sono due biondissime modelle, che entrano ed escono dalla porta del salone, dietro cui si intravedono mente indossano completi di lingerie mozzafiato della nuova collezione, Per accedere al “salone”, sono 9 le leggi da rispettare. A spiarle, l'occhio della telecamera, davanti a cui puntualmente il portone si chiude sul più bello.

Tra le regole, c'è quella di non accettare “nessuna prenotazione”, quella per cui “le inibizioni sono scoraggiate” e la "curiosità incoraggiata". Ma la regola più importante è la nona, quella che spiega che tutte le regole in realtà, possono essere infrante.

A comparire come semplici sfondi ci sono degli uomini in completo elegante, una sorta di personaggi fantoccio che fanno solo da contorno alle movenze e alla sensualità delle due modelle protagoniste.

Come spiega la direttrice creativa di Agent Provocateur Sarah Shotton, la nuova collezione è “un ritorno ai gloriosi eccessi degli anni Settanta,che ho immaginato quando ho creato la collezione e volevo che sia grazie al set utilizzato, sia con la bellezza mozzafiato delle modelle, si mostrasse chiaramente il mistero nascosto dietro la nostra idea glamour”.

Agent Provocateur, lo sappiamo,non è nuova a campagne pubblicitarie al limite della “moralità”: in passato una sua campagna, diretta da Penelope Cruz, è stata addirittura bannata da YouTube perché considerata troppo spinta. IN questo caso Agent Provocateur ha preferito giocare sulla sensualità d'altri tempi, sul vedo e non vedo e su quei giochi provocatori nascosti che fanno ancora più gola di quelli troppo espliciti.

lei.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017