Excite

8 motivi per cui vestirti per andare a lavoro è un problema

  • Youtbe

Quando andavamo a scuola era divertente, la sera prima, decidere con la compagna di banco cosa indossare l’indomani. E spesso, diciamolo, ci si metteva d’accordo per vestirsi uguali. Adesso, la sola idea di dover decidere addirittura 12 ore prima il look per l’ufficio ci fa rabbrividire, perché ogni giorno è un problema: dover sfoggiare un outfit sempre diverso diventa un lavoro fatto di abbinamenti e creatività.

E così, quando suona la sveglia (per la settima volta circa), nonostante vorremmo restare altri 10 minuti a letto, ci trasciniamo fuori perché sappiamo già quanto tempo passeremo davanti alle ante aperte a meditare. Ecco perché, dal punto di vista del look, andare a lavoro diventa un vero incubo.

1 - Apri la finestra per arieggiare la stanza e cerchi di capire come si evolverà il meteo in giornata. Ci sono 8 gradi ma verso mezzogiorno diventeranno circa 17 e poi la sera scenderanno a 5: come cavolo devi vestirti?

2 - Il tuo fidanzato ha il turno pomeridiano e così provi a vestirti al buio per non disturbarlo. Risultato? Lividi alle ginocchia per aver sbattuto ripetutamente contro il cassetto aperto, reggiseno nero sotto la camicia bianca e, sotto il pantalone, slip di cotone che indosseresti solo di notte quando dormi da sola e hai il ciclo.

3 - Mentre sei in bagno a lavarti i denti ti sforzi di focalizzare mentalmente il guardaroba. Scovi (e scavi) nei tuoi ricordi un top che non indossi da lungo tempo: oggi sarebbe perfetto sulla gonna nera. Finalmente lo trovi e… sorpresa! È super sgualcito e non hai il tempo di stirarlo.

4 - Non si sa per quale oscuro motivo ma al mattino, nonostante sei più sgonfia di ventre (soprattutto se hai la mal sana abitudine di non fare colazione e prendere solo un caffè al volo), ti vedi tutti gli abiti male addosso: “Ma quando sono ingrassata, stanotte?”. Tutto sembra incredibilmente aderente e fuori luogo per essere indossato sul posto di lavoro.

5 - Oggi non ne vuoi proprio sapere di correre sui tacchi, cederai ad un look più casual: già sei stanca mentalmente, ci manca solo metterci il carico da 90 del mal di piedi. Ma poi provi un paio di outfit e non ti piace niente: l’unica è la gonna tubolare a vita alta, non puoi di certo ammazzarla con un paio di ballerine o stivaletti. E così, rassegnata, tiri fuori le décolleté, anche oggi.

5 cose che pensi quando ti vesti e fuori fa freddo

6 - È quasi primavera, quella mezza stagione in cui chiuderesti sotto chiave i collant per uscire, finalmente, a piede libero. Ma già sai che c’è la megera che non sa farsi gli affari suoi e verrà a dirti: “Ma non hai freddo senza calze?”. E così, pur di non sentirla, continui ad indossare malvolentieri i collant.

7 - Sei stata troppo tempo davanti alle ante aperte con i capelli bagnati che hanno finito per asciugarsi a metà all’aria e adesso sembri un barboncino e per risistemarli ci metterai il doppio del tempo.

8 - Ti sei truccata e, sfidando il tempo, hai inaugurato il nuovo rossetto e lo hai steso con santa pazienza col pennellino. Ma stai per svenire e se non bevi subito un caffè rischi di addormentarti in metro. E così, la giornata di lavoro inizierà con “c’era una volta il rossetto”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017